Skip to main content
If you are a Planview customer, sign in to enable additional content.
Planview Customer Success Center

Glossario di Planview Enterprise

Fai clic su una voce del glossario per vederne la definizione. Per passare a una particolare lettera, selezionala nell'alfabeto qui sotto.

A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

A

accordo
Registra costo e altre misure dei servizi forniti alle business unit, servizi esternalizzati e garanzie o altro supporto di asset da parte di fornitori esterni.
aggiornamento
Il processo dell’applicazione della più recente versione di manutenzione del software, passando in tal modo, per esempio, da Planview Enterprise 14.0 a Planview Enterprise 14.1.
al di fuori del portafoglio
La quantità di domanda per gli investimenti a livello di pianificazione della domanda che non è inclusa nell'elemento di pianificazione della capacità attuale. Si basa sul filtraggio della domanda.
allocazione
L’assegnazione di un’attività a una particolare risorsa in un determinato periodo di tempo e per un certo numero di ore di impegno.
ammortamento
Diminuzione di valore relativa a asset non riguardanti il lavoro, utilizzati per l'erogazione di una determinata entità (un progetto, una strategia, o un prodotto o altro tipo di outcome). L'ammortamento è ricavato dai costi nei conti di capitale e i dettagli a riguardo sono conservati nei conti di costo ammortizzato.
analisi ad hoc
Consente alle aziende di eseguire un’analisi interattiva dei dati di strategie, attività, outcome. Le visualizzazioni OLAP (processo analitico online, i KPI (indicatori di prestazioni chiave) e le funzionalità di navigazione altamente interattive di Insight Analytics consentono di comprendere facilmente la performance aziendale attuale e il trend. In Planview Enterprise 11.5 e versioni precedenti detta Insight Analytics.
anticipo
Nel project management indica la quantità di tempo di cui possono sovrapporsi attività collegate.
APO (application portfolio optimization)
Lo scopo dell’APO è quello di consentire alle organizzazioni di creare asset e farli passare attraverso un workflow dettagliato per raccogliere tutti i dati necessari a determinarne il valore per il business. Un processo di APO raccoglie dati per criteri quali il valore di business, lo stato, il valore tecnico ecc. permettendo di valutare quali applicazioni e quale hardware l'azienda debba migliorare, mantenere, eliminare ecc. L'APO può essere denominato anche in altro modo, come razionalizzazione delle applicazioni (Application Rationalization) o inventario delle applicazioni (Application Inventory). Planview lo considera un'"ottimizzazione" perché è un processo iterativo che ha bisogno di un continuo aggiornamento dei dati per poter garantire l'accuratezza delle informazioni. La frequenza ottimale di esecuzione di un processo di APO è ogni 3-6 mesi.
approvazione della capacità
Un processo riguardante lo stato dell'investimento, direttamente legato al menu Pianificazione e collegato alla funzionalità dell'approvazione condivisa nell'ambito della pianificazione della capacità.
asset
Hardware o software che potenzialmente supportano un servizio commerciale. Gli asset sono gli elementi principali usati nell'ottimizzazione del portafoglio di applicazioni.
attività associate
Progetti, richieste, prodotti e versioni associati a un contratto per determinare il modo in cui deve avvenire la loro fatturazione. 
I progetti vengono collegati ai prodotti per poter essere rappresentati su una mappa e sottoposti a una pianificazione finanziaria di tipo bottom-up e top-down.
attività ricorrenti
Il processo in base al quale il sistema include automaticamente attività specifiche nel timesheet attuale e nei timesheet futuri di una risorsa, se essa vi è allocata o è autorizzata a registrare tempo dedicato alle attività stesse.
attività standard
Impegno non progettuale e tempo non lavorativo che riducono la capacità a disposizione per le attività progettuali.
attributo
Informazioni usate per definire ulteriormente entità primarie (attività, strategie, prodotti, risorse e così via) ed entità secondarie (change, risk, contratti, centri di costo ecc.). I principali tipi di attributi sono costituiti dalle strutture secondarie, i campi personalizzati e gli attributi finanziari. Gli attributi possono essere usati in filtri, calcoli personalizzati, analisi e set di colonne.
attributo condiviso
Attributo di riga di pianificazione finanziaria usato nei modelli finanziari di capacità e di domanda per i conti della categoria per la quale sono visualizzati i dati nella pianificazione di investimenti e capacità.
autorizzazione
L’autorizzazione è uno strumento per consentire a una risorsa di registrare il tempo dedicato a una particolare attività, senza dover definire una durata o un valore di impegno precisi. Le autorizzazioni possono essere create a qualsiasi livello della struttura delle attività e della struttura delle risorse.
avvisi relativi alla pianificazione di investimenti e capacità
Speciali calcoli dinamici configurabili in sede amministrativa per consentire agli utenti di individuare immediatamente eventuali problemi legati alle loro decisioni sugli investimenti nella pianificazione di investimenti e capacità. Un avviso appare nella schermata Pianificazione investimenti e capacità quando il risultato dei relativi calcoli all'interno di uno scenario di pianificazione di investimenti e capacità ha un impatto sulla capacità pari alla particolare soglia specificata per esso in sede amministrativa.
Questi avvisi non sono supportati in Manager pianificazione degli investimenti, che può essere usato per la pianificazione di investimenti e capacità in Planview Enterprise 11.5.

B

barra del piano
In un diagramma di Gantt, la barra che rappresenta le date pianificate per un’attività.
barra multifunzione
La barra multifunzione è un elemento orizzontale dell'interfaccia utente, che appare sotto la barra dei menu in alcune schermate. Una barra multifunzione contiene tessere, elementi che danno facile accesso a determinati tipi di dati, presentandoli sotto forma di grafico o tabella.
baseline
Una foto delle date pianificate per l'inizio e la fine di un progetto valide in un dato momento; una baseline viene usata per confronti futuri. Un progetto può avere più di una baseline, ma vi può essere una sola baseline attiva alla volta.

C

capacità
Un termine generico usato per definire che si ha a disposizione un certo tipo di risorsa. La capacità può essere definita in termini di impegno o di valuta.
capacità non pianificata
Parte del tempo di una risorsa che resta a disposizione dopo aver considerato l'effetto della domanda accettata e condizionata sulla capacità.
capacità disponibile
Capacità esistente per un dato elemento di pianificazione. Si tratta della capacità totale meno la capacità dedicata ad attività standard (non progettuali) o ad altri investimenti non contenuti nel portafoglio attuale. Quando si tratta di risorse specifiche, si usa il calendario di tali risorse; altrimenti si usa il calendario standard.​​
capacità restante
Il tempo disponibile di una risorsa che resta dopo aver considerato l'effetto della domanda accettata sulla capacità disponibile.
capacità totale
Il tempo totale per il quale si ha in dotazione una data risorsa. Si tratta di un valore totale di impegno o di valuta disponibili prima di considerare l'impatto di qualsiasi domanda o attività standard.
catalogo dei servizi
Una comoda interfaccia che permette all’utente di vedere i servizi a disposizione e il relativo costo, e di ordinarli o richiederli facilmente. Un processo di approvazione può essere automatizzato nell'interfaccia per risparmiare tempo e denaro.
categoria di costo
Nella pianificazione finanziaria degli asset indica se si tratta di un costo dedicato o di infrastruttura.
change
Modifica apportata al costo, al piano o allo scope di un progetto.​​​
change management
La pratica di valutare, controllare e approvare importanti cambiamenti fatti durante il corso di un progetto e anche di garantire che tutti gli interessati siano messi al corrente dei cambiamenti che li riguardano. Al livello più basilare, il change management si riferisce a qualsiasi evento che provoca un cambiamento nello scope di un progetto. Si può trattare di una modifica dei costi, delle date pianificate o dell’ambito di un progetto. Le informazioni fondamentali a proposito sono quelle riguardanti il suo impatto sui costi e sul piano, i benefici che porta e la sua approvazione.
classe del costo
Usata nella pianificazione finanziaria degli asset e dei servizi, indica se un costo è innovativo o operativo.​
cliente
Un individuo o un'organizzazione per i quali si svolge il lavoro. Nell’ambito dei contratti si tratta dell'entità con cui un'organizzazione stabilisce un accordo contrattuale. Nella gestione delle attività, è la persona o l’azienda per cui viene svolto il lavoro, che può anche non coincidere con il cliente associato a un contratto.
competenze organizzative

Per competenza organizzativa si intende qualcosa che un'azienda deve saper fare per essere competitiva sul mercato. Le competenze organizzative descrivono ciò che un'azienda fa, ma non definiscono come lo fa.

Nonostante vi siano molte competenze organizzative che un'azienda deve possedere, solitamente le aziende ne scelgono una o due nelle quali eccellere per distinguersi dalla concorrenza e ottenere il dominio del mercato. Per esempio, un'azienda retail può scegliere la gestione della filiera come competenza organizzativa centrale per diventare il dettagliante numero uno del suo paese. Nello stesso esempio, per incrementare le vendite l'azienda potrebbe favorire competenze collegate alla gestione della filiera, quali gli acquisti, la tracciabilità dell'inventario e il monitoraggio delle vendite che consentono di gestire in tempo reale la necessità di approvvigionamento dei clienti.​

comunicare (escalation)
Avvertire una persona di un fattore di rischio per un progetto (risk) o di una modifica effettuata (change).
confine di efficienza
problema di ottimizzazione che genera soluzioni a partire da un vincolo variabile, per es. definisce ciò che si può ottenere con un costo totale di €200K, €400K e €600K.
consolidare l’avanzamento
Convertire i record di timesheet delle risorse in date e valori di impegno effettivi, in modo da riflettere il livello di avanzamento dei lavori.
controlli del fuoco
L'area della schermata Dettagli pianificazione finanziaria che consente di modificare l'ordine degli attributi visualizzati, nonché decidere gli attributi da visualizzare in modo concatenato sulla riga più bassa di ciascun ramo o come righe nella gerarchia. Gli attributi prima della barra di divisione sono visualizzati come righe, mentre quelli dopo la barra di divisione sono visualizzati sulla riga più bassa di ogni ramo.
cruscotto
Grafici online orientati alla performance che permettono di valutare velocemente le condizioni generali di un portafoglio o di un progetto.
cut-over
Nel processo di upgrade è il momento in cui il database di produzione viene spostato dalla versione precedente alla nuova versione.
 

D

data di rilascio
La data in cui uno o più prodotti o progetti sono consegnati ai consumatori.
date confermate
Date di un’entità strategica che indicano la porzione di strategia che ha già avuto luogo o avrà luogo indipendentemente da qualsiasi decisione strategica futura; concetto analogo alle date effettive di un progetto.
dati dello scenario
Variano secondo il tipo di scenario:
  • per uno scenario di pianificazione di investimenti e capacità si tratta dei dati degli investimenti e di dati riepilogativi della pianificazione finanziaria per lo scenario stesso;
  • per uno scenario di analisi degli investimenti si tratta dei dati di strategie e organizzazione riepilogati in uno scenario all'interno dell'analisi degli investimenti; i dati di uno scenario di analisi degli investimenti rappresentano un'istantanea dei dati master riepilogati;
  • per uno scenario di Brand Impact si tratta dei valori e dei punteggi scelti da un responsabile di prodotti o del marketing per una valutazione da parte degli utenti in Brand Impact.
dettagli delle risorse
Un modo di registrare le informazioni principali su una risorsa, utilizzandone le caratteristiche.
dipendenza diretta
Una connessione che esiste direttamente tra due o più entità dello stesso tipo (prodotti, progetti o strategie).
Esempio
L'entità A dipende dall'entità B. Si può realizzare A solo se si realizza anche B. Realizzare A senza realizzare B crea un conflitto di dipendenza.
dipendenza indiretta
Una connessione che esiste indirettamente tra due o più entità dello stesso tipo (prodotti, progetti o strategie) legate tramite un’entità intermedia.
Esempio
L'entità A dipende dall'entità B, che dipende dall'entità C. Ciò significa che occorre realizzare C per realizzare B, ed è necessario realizzare B per realizzare A. quindi, indirettamente, l'entità A dipende dall'entità C.
diritti di accesso
La capacità di controllare quali utenti possono avere accesso a un determinato file e le azioni che possono essere eseguite (ad es. visualizzazione o copia); è possibile impostare diritti di accesso per ogni singolo file e ogni singola cartella contenuti nel sistema di gestione dei documenti.
domanda
Un termine generico usato per descrivere l'effetto di un dato investimento sulla capacità.
domanda accettata
La somma dei dati di domanda di tutti gli investimenti accettati.​​​
domanda condizionale
L'intera domanda di tutti gli investimenti il cui stato ha il valore "condizionale".
definizione dei dettagli delle risorse
Un modo per raccogliere informazioni sulle singole risorse, quali le competenze o la data di inizio dell’impiego.
diagramma di Gantt
La presentazione di informazioni in un formato grafico, con linee orizzontali che rappresentano le date delle attività.
documento del workflow
La copia di un file o una cartella disponibile nella cartella dei documenti modello. L'assegnazione di una fase del workflow per la creazione di un documento inserisce automaticamente un documento del workflow nel sistema di gestione dei contenuti.
durata
In un progetto indica la quantità di tempo compresa tra l'inizio e la fine di un'attività.

E

earned value
Un valore calcolato dal sistema che rileva l’avanzamento di un determinato progetto.
elemento sottostante
Un elemento della struttura che è subordinato ad un altro e dipende da esso.​​

F

fabbisogno
Il fabbisogno serve a definire la domanda di risorse esistente per un progetto. Si tratta di un modo di definire una necessità di un particolare ruolo o skill per l'esecuzione delle attività di un progetto. Usato spesso per effettuare previsioni della domanda di un progetto a scopi di pianificazione. Un project manager esprime un fabbisogno quando conosce il tipo di risorsa o di skill necessari per l'esecuzione delle attività, ma non sa quali particolari individui rispondono a tali requisiti e possono eseguire le attività stesse.
filtraggio della domanda
La capacità di filtrare la domanda che influenza una data fonte di capacità. Per esempio si può impostare un filtro che mostri solamente gli investimenti che hanno effetto sulla fonte della capacità e la cui linea di business sia la linea commerciale.
filtro
Uno strumento per organizzare le attività e le risorse per i quali un utente è in possesso di grant (quindi ai quali ha accesso), selezionando particolari dati nel repository del database e limitando i dati visualizzati nelle schermate.
float libero
La quantità di tempo calcolata sulla base del calendario dell'attività, della quale può essere protratta un'attività senza avere effetto sulla data di inizio di nessuno dei suoi successori (calcolata come durata minima tra la data di fine pianificata e le prime date di inizio di tutti i suoi successori immediati); associato a una singola attività, non a una catena di attività.
float totale
La quantità totale di tempo (basata sul calendario dell’attività) di cui è possibile ritardare un’attività senza influenzare la fine ritardata del progetto.
Il float totale è calcolato secondo questa formula: float totale = fine ritardata - fine pianificata.
fonte di capacità
A seconda del caso di uso, si può trattare di uno o più centri di costo, strategie, livelli superiori di WBS o livelli superiori della struttura dei prodotti che definiscono la capacità di una data entità.​​​

G

gerarchia delle unità
La struttura gerarchica a cui possono essere associati i budget e il livello della struttura stessa in cui può essere creato un budget.
gestione finanziaria
La supervisione, il controllo e la gestione dei costi preventivati, previsti, pianificati ed effettivi di un’azienda secondo il progetto, la strategia, l’organizzazione, o il prodotto o altro tipo di outcome. Nel sistema, la gestione finanziaria consiste nella pianificazione finanziaria ai fini della preparazione di budget e previsioni di costi e benefici e nella gestione delle cifre finanziarie in diverse valute.
gestione strategica
Prodotto di Planview Enterprise che permette di allineare le strategie agli individui e al denaro a disposizione nell'intera organizzazione. 
La gestione strategica consente di gestire dinamicamente le risorse umane e finanziarie ai fini di supportare le iniziative di maggior valore e prendere decisioni migliori riguardo agli investimenti, di sincronizzare la pianificazione strategica (top-down) con l'esecuzione dei lavori (bottom-up) e di integrare il processo decisionale dei portafoglio con la pianificazione strategica.
grafica
Rappresentazione grafica di dati complessi. Gli elementi grafici visualizzati rivelano generalmente comportamenti di fondo e permettono di accedere velocemente a informazioni importanti.
grafico configurabile
Grafico che permette a utenti e amministratori di accedere in modo facile e veloce a dati specifici sulla barra multifunzione di My Planview e sulle barre multifunzione di alcune visualizzazioni portafoglio.
grafico dinamico
Portlet basato su HTML5, in grado di incorporare movimento e filtri dati all'interno di un grafico.​
grant
Permesso che dà accesso ai dati di attività e risorse. I grant possono essere di sola lettura o di lettura/scrittura. Nel creare portafogli, è possibile includervi solo progetti per i quali si dispone di grant di lettura/scrittura o di sola lettura.

H

Nessuna voce a disposizione.

 

I

 
ID sequenza
Il codice strutturale interno del sistema per un'entità; solo per uso interno
impegno
Il numero di ore che si prevede che una risorsa dedicherà a una determinata attività per portarla a termine (durata x %). L'impegno può comprendere anche il fabbisogno, le prenotazioni e le allocazioni che non sono direttamente associate a una risorsa.
impegno allocato
Il totale dell’impegno delle allocazioni associate a una prenotazione per un periodo di tempo specifico.
impegno in sospeso
È l’impegno restante di una prenotazione o un’espressione di fabbisogno meno il suo impegno allocato, che può essere distribuito su più periodi di tempo. Nella fattispecie, quando l’impegno allocato di una prenotazione o di un’espressione di fabbisogno supera il suo impegno restante in un periodo di tempo specifico, la quantità in eccesso è sottratta proporzionalmente dall’intero profilo dell’impegno della prenotazione o espressione di fabbisogno in questione. Ne risulta che una sovrallocazione in un periodo di tempo viene sottratta dall’impegno in sospeso in altri periodi di tempo. N.B. L’impegno in sospeso non può essere un valore negativo.  
impegno restante
La quantità di impegno di una prenotazione per un periodo di tempo specifico, escluso l’eventuale impegno scaduto. Se visualizzato all’interno di celle del profilo dell'impegno, l’impegno restante include solo quello per il dato periodo di tempo.
impegno scaduto
Valore di impegno non utilizzato prima del Time now, che è destinato alla cancellazione durante l'esecuzione del motore di avanzamento, piuttosto che allo spostamento in un periodo futuro. Il modo in cui l'impegno precedente al Time Now viene trattato da parte del motore di avanzamento dipende dai seguenti attributi: opzioni per l'avanzamento del fabbisogno, opzioni per l'avanzamento delle prenotazioni e opzioni per l'avanzamento delle attività e delle allocazioni
indennità
Ulteriore elemento che viene spedito al libro paga insieme al timesheet.
Insight Analytics
Prodotto di Planview Enterprise che consente a un’azienda di eseguire analisi interattive dei dati di strategie, attività o prodotti. Le visualizzazioni OLAP (online analytical process), gli indicatori chiave di performance (KPI) e le funzioni di navigazione estremamente interattive di Insight Analytics consentono di capire facilmente l'attuale performance del business e il trend. In Planview Enterprise 12 e superiori Insight Analytics è chiamato Analisi ad hoc.
investimento
Un termine generico per descrivere un’entità con una certa domanda. Gli investimenti possono essere prodotti, strategie, entità strategiche (quali i programmi) o progetti.​​​​​​
issue
Associato a qualsiasi livello di un progetto, un issue può registrare domande, commenti o fatti che influenzano il piano, il costo, lo scope o la qualità di un progetto e devono pertanto essere documentati e comunicati.

J

job
Un’unità di lavoro di un tipo specifico svolta dal sistema, che può essere utilizzata all’interno di una sequenza. Tra i job eseguibili vi sono l’avanzamento, l’aggiornamento del Data Mart o il caricamento di un piano finanziario.
 

K

KPI (Key Performance Indicators)
Misure e metriche quali il costo, il beneficio, l'impegno e il ROI (redditività del capitale investito). Altrimenti noti come indicatori chiave di performance.

L

linee soglia
Usate nella visualizzazione Classifica della schermata Pianificazione investimenti e capacità per indicare gli investimenti che raggiungono il target impostato per una data colonna di pianificazione finanziaria. È possibile definire un massimo di tre linee di soglia per la visualizzazione Classifica. Una linea soglia separa gli elementi che soddisfano un dato criterio e quelli che non lo soddisfano.
livello di pianificazione della capacità
Il livello della struttura per la pianificazione della capacità usato per definire la capacità. Per la pianificazione della capacità basata sui centri di costo si tratta sempre del livello più basso della struttura dei centri di costo. Per la pianificazione della capacità di tipo top-down può essere il livello strategia, attività o prodotto.
livello di pianificazione della domanda
Il livello della struttura per la pianificazione della domanda valutato come domanda. I livelli a disposizione dipendono dalla struttura per la pianificazione della domanda.
  • Struttura delle attività ($Plan): deve essere il PPL (livello primario di pianificazione).
  • Struttura delle strategie: il livello più basso della struttura o il livello primario di pianificazione.
  • Struttura dei prodotti: il livello più basso della struttura o il livello primario di pianificazione.
livello primario di pianificazione (PPL)
Il livello della struttura in cui comincia la pianificazione delle attività. Si tratta tipicamente del livello del progetto che è anche del livello in cui avviene la registrazione del tempo dedicato dalle risorse, in cui vengono creati i change, i risk e gli issue, e in cui vengono generate le segnalazioni del sistema
 

M

matrice di crescita/quota
Uno strumento visivo che aiuta le organizzazioni ad analizzare il valore relativo dei prodotti per il processo decisionale (tra cui l'allocazione delle risorse umane e finanziarie). I prodotti sono rappresentanti su un grafico basato sulla crescita del mercato e la quota di mercato relativa, e classificati in base alle dimensioni del mercato in linee di prodotti categorizzate quali "Star","Cash Cow", "Question Mark" e "Dog".
menu
I menu visualizzati sulla barra dei menu di Planview Enterprise costituiscono il punto di partenza del lavoro con Planview Enterprise. Per una descrizione di ciascun menu e le relative opzioni v. Menu di Planview Enterprise.
metodo del percorso critico
Una tecnica utilizzata per determinare la prima e l’ultima data possibili per la pianificazione delle attività e il float positivo o negativo di ogni attività.
milestone
Un evento con impegno e durata pari a zero. Non è possibile assegnare risorse a una milestone, tuttavia le milestone aiutano a definire date ed eventi chiave all'interno di un piano.
modalità
Un insieme predefinito di opzioni e di parametri di ottimizzazione che producono delle soluzioni.
modello di budget
Parametri che definiscono la gestione di un piano finanziario all’interno del sistema Planview, comprese le regole di configurazione che ne governano l’uso (per es. i periodi di tempo) e diverse delle sue dimensioni.
modello finanziario
I parametri che definiscono la gestione dei dati finanziari all’interno del sistema, comprese le regole di configurazione che ne governano l’uso (come i periodi di tempo) e diverse dimensioni finanziarie.
modelli di investimento
Forniscono la cornice per l'approvazione degli investimenti nella gestione strategica. Identificano gli indicatori chiave di performance per valutare, confrontare, pianificare e monitorare le strategie. Prendono in considerazione criteri e parametri quali il costo, i benefici e il ROI, e fattori come l’allineamento strategico, l’impatto sui clienti e il rischio. Informano sul valore di business proposto e determinano il metodo per stabilire un punteggio e una priorità per gli investimenti (progetti/strategie).
modificare attività
Scomporre un progetto in componenti più gestibili (fasi, compiti, ecc.) e stabilire date, fabbisogno di risorse, assegnazioni di risorse, relazioni, vincoli ecc. (v. scope).
motore di avanzamento (Progressing Engine)
Il motore di avanzamento consolida è un processo del sistema che fa progredire l’avanzamento dei lavori nella pianificazione dei progetti ed è una delle principali applicazioni di Planview, che viene utilizzata da quasi ogni cliente almeno una volta a settimana.
motore di pianificazione
V. Turbo ESE.
motore di pianificazione del CPM (Critical Path Management)
Calcola un nuovo piano per le attività sulla base degli elementi del percorso critico definiti dall'utente (quali le durate, le milestone, i vincoli e le relazioni logiche).
motori della scelta del brand
Gli attributi che i clienti considerano nella valutazione e nella scelta di prodotti e marche. Per ogni categoria di prodotto o servizio questi attributi definiscono le caratteristiche della marca ideale, del prodotto ideale o dell’esperienza ideale in ogni segmento di mercato. Ogni motore della scelta rappresenta un beneficio o un requisito sulla base del quale i clienti confrontano e differenziano le marche quando decidono un acquisto.​

N

navigazione topologica
Mappa grafica delle relazioni sussistenti tra servizi, asset e progetti in termini di costi e dipendenza; permette di navigare graficamente nel sistema.

O

origine dati
Il meccanismo che specifica la fonte da cui provengono i dati usati per costruire i portlet. Contiene le informazioni di connessione per un particolare insieme di dati del database, del Data Mart o di un cubo OLAP.
ottimizzazione degli investimenti
Il processo che consiste nel prendere i dati consolidati e sintetizzati degli investimenti e utilizzarli per consigliare una serie di decisioni sugli investimenti (per esempio la valutazione di un determinato numero di scenari per consigliare l'insieme di investimenti ottimale); tali decisioni utilizzano i dati a disposizione per raggiungere una soluzione "ottimale" basata su una serie di input definiti dall'utente.​
outcome
Gli outcome comprendono prodotti, servizi, applicazioni, tecnologie, asset, strutture e altro ancora. Essi possono rappresentare una qualsiasi combinazione dei suddetti e sono caratterizzati da workflow e dati finanziari specifici.

P

percentuale completata
Per elementi a livello foglia (ovvero senza elementi sottostanti): se l'opzione per l'assegnazione dello stato è selezionata, la percentuale completata è un numero compreso tra 0 e 100 inserito dal responsabile del progetto; se l'opzione per l'assegnazione dello stato non è selezionata, la percentuale completata è calcolata come rapporto impegno effettivo/impegno totale;
per attività sovrastanti la percentuale completata è calcolata sulla base della percentuale completata delle attività sottostanti, soppesata considerando la durata.
percorso critico
Una sequenza di attività che forma una catena rappresentante la durata massima del progetto. Il ritardo nel completamento di una delle attività del percorso critico provoca il ritardo del completamento del progetto (vedi anche metodo del percorso critico (CPM)).
periodo di previsione
Periodo del calendario fiscale che definisce l’inizio dei dati di previsione nella gestione finanziaria. I periodi precedenti al periodo di previsione sono definiti valori effettivi, mentre i periodi che iniziano nel periodo di previsione o sono successivi a esso sono definiti previsione. Questa impostazione è usata nelle colonne del totale parziale (per esempio nel criterio Limita a valori effettivi o previsione) e nelle analisi FastTrack .

Il periodo di previsione è generalmente il mese corrente e deve essere aggiornato ogni mese nell’ambito di un processo mensile di gestione finanziaria.
permesso
Un permesso serve a consentire a un utente di visualizzare o usare una determinata parte del software. I permessi vengono assegnati dagli amministratori ai ruoli degli utenti per garantire che gli utenti con un particolare ruolo abbiano i permessi necessari a svolgere il proprio lavoro.
pianificazione della capacità
Valutazione dell'utilizzo delle risorse basato sulla domanda di organizzazione e sulla capacità di risorse nel corso del tempo allo scopo di allineare correttamente l'allocazione delle risorse alle priorità strategiche e organizzative.
pianificazione finanziaria
La pianificazione, la stima e il monitoraggio dei costi e dei benefici previsti di una data entità (un progetto, una strategia o un outcome. Integra i concetti di budgeting e forecast in un processo periodico di pianificazione, stima, registrazione e correzione dei dati finanziari.
pianificazione strategica
Pianificazione di tipo top-down per passare da obiettivi e strategie generali a componenti sempre più dettagliati, basati sulla richiesta di risorse (umane o finanziarie), sulle date e sui benefici da realizzare.
Planview Turbo Enterprise Scheduling Engine
V. Turbo ESE.
portlet
(Solo Planview Enterprise 12 e precedenti) Un quadro per la visualizzazione di report sui dati di Planview Enterprise in cruscotti del Portale di analisi e report. I portlet vengono creati tramite Microsoft Report Builder. La maggior parte dei dati prima disponibili nei portlet appare adesso sulle barre multifunzione di Planview Enterprise, che non richiedono accesso al Portale di analisi e report.
prenotazioni
Le prenotazioni servono a richiedere preventivamente una determinata quantità di impegno di una risorsa in un particolare periodo di tempo. È possibile prenotare per una particolare attività una sola risorsa o più risorse contemporaneamente. L’impegno delle risorse può essere prenotato a livello di elemento sovrastante (fase) o di elemento sottostante (attività).
PPL
V. livello primario di pianificazione (PPL).
presunto completato
Il numero di ore di impegno allocate all’attività è uguale a zero e il sistema presume che non vi sia ulteriore lavoro da svolgere.
promozione di uno scenario
Finalizzazione di un insieme di decisioni sugli investimenti prese all’interno di uno scenario e relativa integrazione nei dati master di attività e strategie.
La promozione di uno scenario di analisi degli investimenti aggiorna i dati permanenti con nuovi valori di stato, priorità e date pianificate.
pubblicazione di uno scenario
Aggiornamento delle entità di domanda e capacità (strategie, progetti o prodotti) e dei relativi piani finanziari tramite i dati provenienti da uno scenario di pianificazione degli investimenti.

Q

Nessuna voce a disposizione.

 

R

relazione elemento sovrastante/elemento sottostante
Il rapporto gerarchico che sussiste tra attività o risorse allo stesso livello (elementi sottostanti) raggruppate sotto uno stesso elemento (sovrastante) all’interno della relativa struttura.
responsabile delle risorse
Una persona all'interno dell'organizzazione responsabile dell'assegnazione delle risorse alle attività, del controllo della loro capacità e della gestione di altre questioni legate al personale.
restante - allocato (restante meno allocato)
La differenza tra l’impegno restante e l’impegno allocato di una prenotazione in un periodo di tempo specifico. N.B. Quando l’impegno allocato supera l’impegno della prenotazione per un dato periodo di tempo, il suo valore viene visualizzato come valore negativo per mettere in risalto la sovrallocazione in quel periodo.
rilascio
L'erogazione di uno o più prodotti o progetti ai consumatori.
risk
Nella gestione di progetti e risorse, il risk è un evento o una condizione che può avere un impatto negativo sul budget, sul piano o sulla qualità di un progetto.
risorsa di organizzazione
Insieme di risorse che condividono un livello di pianificazione di organizzazione comune e una data caratteristica (come specificato dall'organizzazione), quale il ruolo, una competenza o l'ufficio; usata nella gestione delle risorse per esprimere il fabbisogno di risorse.
risorse
Le persone e i beni materiali, come i computer o le macchine, per mezzo di cui un’organizzazione raggiunge i suoi obiettivi.
ritardo
Nel project management indica la quantità di tempo che deve passare prima che un successore possa iniziare.​​​
ruolo dell'utente
Identifica un tipo di responsabilità all’interno dell’organizzazione, per esempio, il responsabile di strategia, il responsabile di risorse e il responsabile di progetto.​​​ I ruoli degli utenti non hanno nomi predefiniti perché i nomi usati differiscono ampiamente da un’organizzazione all’altra.

S

 
scenari
Gli scenari supportati in Planview Enterprise sono i seguenti.
  • Scenari di pianificazione di investimenti e capacità, che rappresentano immagini del piano finanziario in un portafoglio di pianificazione. Se inalterati, tali scenari possono essere usati come baseline statiche. Gli utenti possono effettuare modifiche all'interno degli scenari di pianificazione di investimenti e capacità forgiando diverse decisioni sugli investimenti in un ambiente ipotetico. 
    Per ulteriori informazioni sugli scenari di pianificazione di investimenti e capacità, v. scenario condiviso.
  • Scenari di analisi degli investimenti, che rappresentano uno strumento per forgiare diversi insiemi di decisioni di pianificazione strategica o di organizzazione all'interno dell'analisi degli investimenti.
  • Scenari di Brand Impact, che permettono di selezionare motori, componenti del carico di sviluppo e attributi della baseline dell'impatto sulla concorrenza che sono alla base delle valutazioni di un prodotto da parte degli utenti in Brand Impact.
scenari di pianificazione di investimenti e capacità
Si tratta sostanzialmente di aree di gestione temporanea di portafogli specifici che supportano la definizione di un piano di investimento in un ambiente condiviso. Gli scenari di pianificazione di investimenti e capacità costituiscono uno strumento per forgiare decisioni diverse e diversi approcci nel tentativo di bilanciare la domanda e la capacità. Tramite l’uso di più scenari, gli utenti che hanno accesso a un dato portafoglio di pianificazione possono lavorare in ambienti ipotetici fino a quando non si decide che un particolare scenario sia pronto per essere condiviso con gli altri come piano di investimento dell’organizzazione.
Per ulteriori informazioni, v. scenario condiviso.
scenario baseline
Scenario all'interno di un dato portafoglio che è considerato il piano desiderato per il portafoglio stesso; spesso lo scenario baseline è impostato alla fine del ciclo di pianificazione e può essere confrontato nel corso del tempo con lo scenario del piano attivo per identificare la performance e il relativo trend.
scenario condiviso
Uno scenario di pianificazione di investimenti e capacità che condivide i suoi dati con il piano finanziario del relativo portafoglio di pianificazione. Ogni portafoglio di pianificazione ha uno scenario condiviso. Quando si accede per la prima volta a un portafoglio di pianificazione, i dati visualizzati sono quelli dello scenario condiviso. 
N.B. I dati finanziari di uno scenario condiviso vengono salvati in una versione del piano finanziario. Eventuali modifiche dei valori di stato di approvazione e priorità degli investimenti eseguite in uno scenario condiviso devono essere pubblicate per poter aggiornare le relative entità ed essere a disposizione anche di quegli individui che non hanno accesso alla pianificazione di investimenti e capacità. 
In Manager pianificazione degli investimenti lo scenario condiviso è detto versione e versione del piano di investimento.
scenario del piano attivo
Lo scenario all'interno di un dato portafoglio che è considerato il piano di quel portafoglio; confrontato con lo scenario baseline per misurare la performance e registrare i trend.
scope
Verbo: analizzare l’impegno, i costi e la durata necessari per la realizzazione di un progetto.
Sostantivo: la gamma dei deliverable che compongono un progetto o un prodotto.
scoreboard
(Solo Planview Enterprise 11.5) Report basati sugli strumenti di reportistica forniti da Business Objects.
selettore dati
La schermata che visualizza opzioni per la selezione di elementi di una gerarchia. Per esempio si può usare il selettore dati per scegliere le attività da includere in un portafoglio di attività nella sua creazione. Per selezionare gli elementi desiderati si può navigare nella gerarchia, utilizzare il campo di ricerca oppure approfittare di elementi già selezionati in precedenza o indicati come preferiti.
sequenza di allocazione
L’ordine temporale in cui le risorse sono allocate alle attività.
sequenza di job
Una sequenza di job è un elenco di job configurato dall'amministratore per l'esecuzione in un certo ordine e in un dato momento.
Service Portfolio Management (SPM)
Prodotto di Planview Enterprise che offre un chiaro quadro generale di servizi, asset e applicazioni.
Con la gestione del portafoglio di servizi è possibile decisioni più consapevoli, ridurre i costi di manutenzione e raggiungere nuovi livelli di trasparenza del business. Il Service Portfolio Management aiuta a gestire il costo totale dell'erogazione dei servizi dell'IT alle unità di business e quindi a tenere sotto controllo le spese.
servizi personalizzati
Servizi creati sulla base di una specifica necessità di una unità di business, che possono richiedere un processo di pianificazione strategica e la creazione o il completamento di un progetto prima di essere avviati in quanto tali. Spesso esiste un SLA tra l'IT e l’unità di business per il finanziamento di tali servizi e la definizione dei loro parametri.
servizio di business
Ogni unità di business all’interno di un’organizzazione si affida al reparto IT per ottenere il supporto tecnologico necessario per raggiungere i suoi obiettivi con successo. Il supporto dell’IT si concretizza nei servizi che esso eroga alle varie unità. Esempi di tali servizi sono la manutenzione e il miglioramento di un sito web, la manutenzione di un’applicazione per i punti di vendita e la fornitura di computer e telefoni per nuovi impiegati.
set di dati
Un set di dati rappresenta la risposta ottenuta in seguito all’esecuzione di una query su un'origine dati esterna. I set di dati sono usati per costruire i portlet e contengono i campi dei dati che si vuole visualizzare.
set di voci retributive
Permette all'amministratore di definire un nome per un insieme di voci retributive con i moltiplicatori di tariffa associati. I set di voci retributive possono essere associati a set di tariffe, tariffari, tabelle di tariffe e segmenti di tariffe allo scopo di ottenere una grande flessibilità nella determinazione del costo dello straordinario.
set di colonne
I dati di molte schermate appaiono su una griglia costituita da righe e colonne. Le righe rappresentano gli elementi, quali i prodotti o le strategie, mentre le colonne rappresentano gli attributi, quali lo stato o il costo. I set di colonne permettono di limitare i dati visualizzati sulla griglia a quelli esattamente rispondenti alle esigenze dell'utente. Per esempio, per la pianificazione finanziaria si può creare un set di colonne relativo alla suddivisione dei costi in base al tipo e un altro set per il confronto tra costi e benefici. Poi si può passare velocemente dalla visualizzazione dei tipi di costo al set di colonne più incentrato sugli investimenti. Per ulteriori informazioni sui set di colonne v. Configurazione dei set di colonne (introduzione).
SLA (Service Level Agreement) commerciale
Definisce la relazione tra l'IT e le singole unità di business; sebbene non obbligatori, gli SLA rappresentano uno strumento per registrare le aspettative dell'unità di business riguardo ai servizi che l’IT deve erogare. Definisce inoltre i parametri dei servizi stessi e contribuisce a migliorare la comunicazione tra IT e unità di business. Un SLA permette di fissare precisi obiettivi, quali la performance del servizio e il livello minimo di soddisfazione del cliente. Gli SLA sono disponibili nei portafogli di servizi. Per ogni SLA possono esservi un’unità di business e diversi servizi.
SLA (Service Level Agreement) di asset
Accordo sul livello di servizio associato a un asset; questo tipo di accordo è disponibile tramite il portafoglio di asset. Un singolo accordo può riferirsi a un singolo fornitore, ma a diversi asset contemporaneamente. V. anche: SLA (Service Level Agreement) commercialeSLA (Service Level Agreement) di servizio.
SLA (Service Level Agreement) di servizio
Associato a un singolo servizio, si riferisce essenzialmente a un servizio appaltato interamente o in parte. Questo tipo di accordo è disponibile anche per i portafogli di servizi. Si può avere un solo fornitore e un solo servizio per accordo.
SMI (Schedule Maturity Index)
Un numero calcolato per ogni attività e aggregato a livello di elemento sovrastante, atto a indicare il livello di confidenza nella riuscita di un piano.
sostenibilità
Fattori relativi a questioni ambientali e di altro tipo (il cambiamento climatico, l'inquinamento e i rifiuti, e la preservazione delle risorse naturali), che è possibile includere come attributi nelle valutazioni dei prodotti da parte degli utenti.
sovraccarico
Tutto l'impegno pianificato oltre il normale tempo disponibile di una risorsa (sulla base del calendario associato alla risorsa e di eventuali attività standard); per ogni allocazione può essere impostata una percentuale di sovraccarico. Al motore di pianificazione delle risorse disponibile in Gestione attività si può indicare di tenerne conto o meno.
sovraccarico di una risorsa
Situazione che si verifica quando si assegna una risorsa ad una o più attività per un numero di ore maggiore di quelle a sua disposizione.
spesa
Una spesa specifica associata a un progetto o a un’attività. Le spese integrano la pianificazione e la registrazione di dati non riguardanti il lavoro nell'esecuzione dei progetti, permettendo così ai responsabili di gestire simultaneamente tutti gli elementi del progetto: quelli riguardanti il lavoro e gli altri.
sprint
Un periodo di tempo durante il quale si esegue un'iterazione di attività per implementare una story.
V. story.
stakeholder
Una persona che ha rapporti con l'organizzazione e beneficia o meno dei risultati di un progetto.
stato dell'investimento (Wbs27)
Una particolare struttura concepita per lo stato dell'investimento. Attualmente tale struttura è disponibile per impostazione predefinita in tutte le installazioni, insieme a quella dell'approvazione della capacità.
stato di approvazione dell’investimento
La struttura che è usata per rappresentare l'approvazione nella gestione strategica. Il concetto generale di stato di approvazione dell'investimento prevede i seguenti valori:
  • in sospeso: non ancora pronto per essere considerato;
  • analizza: pronto per essere considerato, ma non è stata ancora presa alcuna decisione;
  • condizionato: uno stato intermedio, indicante che un investimento viene considerato per l'approvazione, ma non è stato ancora accettato;
  • accetta: è stata presa una decisione e l'investimento è stato approvato;
  • respingi: è stata presa una decisione e l'investimento è stato rifiutato;
  • risottoponi ad approvazione: l'investimento è stato respinto ed è stato ripreso in considerazione; questo valore viene considerato al pari di Analizza.
Un'organizzazione può avere una o più strutture per lo stato dell'investimento per controllare un processo di approvazione a fasi (approvazione strategica, poi approvazione di capacità). Alla creazione di più strutture dello stato dell'investimento ci si riferisce con il termine di clonazione. Alla creazione di più strutture dello stato dell'investimento ci si riferisce con il termine di clonazione.
story
La descrizione di una necessità del business, preferibilmente scritta dal punto di vista dell'utente e usata nella metodologia di sviluppo agile per definire una porzione di lavoro.
struttura a selezione multipla
Una struttura per la quale è possibile selezionare più di un valore alla volta.
struttura a selezione singola
Una struttura per la quale è possibile selezionare un solo valore alla volta.
struttura dei centri di costo
La struttura usata dall'organizzazione per ordinare e classificare tutte le sue risorse. I nodi della struttura (centri di costo) possono incorrere in costi, ottenere benefici e supportare finanziariamente (tramite pagamento o finanziamento) le attività. Ai fini della pianificazione finanziaria la struttura dei centri di costo può essere usata per specificare la fonte della capacità dell'organizzazione. Facoltativamente, la struttura dei centri di costo può essere usata per determinare le tariffe di una risorsa.
struttura di pianificazione della domanda
La struttura che è usata come origine della domanda dell’organizzazione. Si può trattare della struttura delle strategie, della struttura delle attività o della struttura dei prodotti.
struttura secondaria
Le strutture secondarie raggruppano i dati in base ad attributi definiti. Per esempio è possibile classificare le attività secondo lo stato oppure le risorse secondo gli skill. Nelle schermate dell’applicazione le strutture secondarie compaiono sotto forma di campi con elenchi di valori tra cui si può scegliere.
successore
Un’attività con inizio o fine dipendenti da un’altra attività.
sviluppo agile
Metodologia software che promuove lo sviluppo del codice in cicli ripetuti e un ambiente di collaborazione, nel quale i cambiamenti sono accettati come evento naturale del processo dello sviluppo. Questo metodo utilizza brevi iterazioni per eseguire il pieno sviluppo di un prodotto (comprendente la pianificazione, l'analisi dei requisiti, la codifica, il test di unità, l'assicurazione di qualità e la documentazione) finalizzato alla creazione di un prodotto funzionante che possa essere mostrato ai clienti.​​​​
SWOT
Una tecnica di pianificazione usata per valutare punti deboli, punti forti, opportunità e minacce di un prodotto.

T

tabella configurabile
Tabella che permette a utenti e amministratori di accedere in modo facile e veloce a dati specifici sulla barra multifunzione di My Planview e sulle barre multifunzione di alcune visualizzazioni portafoglio. La creazione di tabelle configurabili non richiede la conoscenza delle query  SQL, come nel caso delle tabelle personalizzate.
tabella personalizzata
Tabella che permette a utenti e amministratori di accedere a dati specifici tramite una tessera sulla barra multifunzione di My Planview e sulle barre multifunzione di alcune visualizzazioni portafoglio.
Per una tabella personalizzata è possibile configurare intestazione e piè di pagina, query SQL e impostazioni delle colonne della relativa tessera. Inoltre, in sede amministrativa è possibile aggiungervi note tecniche. Per la creazione e la modifica delle tabelle personalizzate sono necessarie maggiori competenze tecniche rispetto alle tabelle configurabili, perché per la costruzione e l'inserimento della query SQL occorre una certa familiarità con i database di Planview Enterprise.
tariffa di una risorsa
Il valore in valuta per ogni unità di tempo della risorsa.
tariffe di fatturazione
Numeri associati alle risorse e usati per determinare in che modo debbano essere fatturati il tempo e il costo delle risorse per ciascun progetto.
tasso interno di rendimento (TIR)
Tasso di sconto necessario per ottenere un valore attuale netto del progetto (NPV) pari a 0.
tempo non disponibile
Il tempo di una risorsa pianificato per le attività standard (per es. giorni di festa, ferie, corsi di formazione ecc.) o altre attività pianificate e non a disposizione per l’allocazione.
tessera
Planview Enterprise può presentare informazioni su prodotti, attività, richieste, risorse, strategie e altro ancora sotto forma di grafico o di tabella. A tali informazioni si accede tramite tessere, che sono riquadri presenti sulla barra multifunzione di alcune schermate come Visualizzazione attività.
ticket
Il ticket è generalmente un’attività semplice che porta alla risoluzione di una particolare necessità (ad es. la manutenzione di un server). In Planview Enterprise i ticket servono a registrare informazioni tecniche, contabili o risolutive su attività non pianificate dopo la loro esecuzione.
time now
Il time now rappresenta l’inizio del periodo attuale di registrazione dell’impegno dedicato e definisce la data a partire dalla quale i valori registrati non vengono consolidati. Il motore di avanzamento consolida tutti i dati fino a quella data (esclusa).
tolleranza
I livelli di tolleranza indicano la quantità di impegno o durata (rispettivamente in percentuale o in giorni) di cui un'allocazione può superare la prenotazione di impegno o durata approvata. Quando l'impegno supera il livello di tolleranza percentuale o la durata supera il livello di tolleranza in giorni, viene inviata una segnalazione agli utenti che possiedono grant per la risorsa e i permessi di approvare le richieste e allocare le risorse. I valori di giorni e percentuale di tolleranza funzionano indipendentemente l'uno dall'altro. Si può decidere, per esempio, di far partire una segnalazione se l'assegnazione supera i 10 giorni di durata o il 5% dell'impegno stabiliti come tolleranza.
treemap
Uno strumento visivo usato per visualizzare informazioni dettagliate sulle relazioni e gli schemi tra gli oggetti all'interno di uno spazio limitato quale una singola schermata. Le visualizzazioni TreeMap aiutano a riscontrare tendenze o schemi in progetti, prodotti o altre entità.
Turbo_ESE
Il motore Turbo Enterprise Scheduling Engine di Planview, che elabora tutta la pianificazione, compreso il percorso critico (CPM)

U

 
unità di business
Le parti di un’organizzazione che richiedono il supporto dell’IT oppure mettono a disposizione i fondi per supportare l’IT; il "cliente".
unità di costo
L’unità di tempo a cui si riferiscono il tipo di costo e il suo valore.​​
upgrade
Il processo secondo il quale si passa da una versione del software a un'altra più nuova, per esempio da Planview Enterprise 13.x a Planview Enterprise 14.x.

V

valore contabile
Valore di un asset che appare sul bilancio ed è uguale al costo meno l'ammortamento accumulato.
valore netto dell'asset
Il valore totale dell’asset in moneta, meno i debiti.​
versione del piano di investimento
Nome dello scenario condiviso in Manager pianificazione degli investimenti. Per ulteriori informazioni v. scenario condiviso.
versione di budget
Uno dei possibili insiemi di dati salvati all’interno di un modello finanziario. Le diverse versioni possono rappresentare successive revisioni di un piano finanziario oppure servire a scopi di confronto con i valori effettivi, le previsioni o il piano dell’anno precedente.
versione finanziaria
La versione è uno dei possibili insiemi di dati conservati all’interno di un modello finanziario. Questi insiemi di dati rappresentano successive revisioni dei dati finanziari oppure dati di confronto di altro tipo, come i valori effettivi, le previsioni o le finanze dell’anno precedente.​
vincolo
Nella gestione dei progetti e delle risorse si tratta di una data che delimita un'attività. I tipi di vincoli disponibili sono:
  • iniziare non prima del (SNET): la data più vicina in cui l'attività può iniziare;
  • iniziare non oltre il (SNLT): la data più lontana in cui l'attività può iniziare;
  • finire non prima del (FNET): la data più vicina in cui l'attività può finire;
  • finire non oltre il (FNLT): la data più lontana in cui l'attività può finire;
  • deve iniziare il (MSON): una data iniziale assoluta;
  • deve finire il (MFON): una data finale assoluta;
  • il più presto possibile (ASAP);
  • Il più tardi possibile (ALAP).
Nella gestione strategica si tratta di una limitazione tra tutte le possibili soluzioni di ottimizzazione; per esempio, il costo totale non deve superare €1.000.000.
 
visualizzazione
voce retributiva
Un codice che identifica il tipo di categoria contabile (per esempio lo straordinario) in cui rientra una particolare voce di un timesheet.
 
 

W

Nessuna voce a disposizione.

 

X

Nessuna voce a disposizione.

 

Y

Nessuna voce a disposizione.

 

Z

Nessuna voce a disposizione.